Veneto Taibon Agordino (BL)

L'intervento di riqualificazione si concentra in una specifica area del Comune di Taibon Agordino (BL), denominata "Laghetto delle Peschiere", che rappresentava un'area di pregio naturalistico e paesaggistico pesantemente compromessa dalla tempesta Vaia ed oggi non ancora riqualificata.

Laghetto delle Peschiere: situazione prima di Vaia

 

Situazione post Vaia.

Con il contributo di privati ed Aziende, Rete Clima e PEFC Italia stanno supportando la riqualificazione dell'area, con rimozione ceppaie, ripristino vie d'accesso, posa di alberi in direzione del ripristino della situazione ex ante: l'obiettivo è infatti quello di ripristinare la foresta preesistente, con certificazione PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes).

(di Gilberto Fossen, Guardia Forestale del Comune di Taibon Agordino) "Tu e la Valle, in fondo, vi conoscete da sempre, e se anche non hai visto ancora con gli occhi, già percepisci quello che Le è accaduto; già cogli quello che la natura è riuscita a cambiare in pochi attimi. 

E riapri gli occhi, quasi il fiato non riesce più a salire, resti folgorato da tanta devastazione. (...) Ciò che esisteva fino ad ieri, non c’è più. E gli alberi che tanto hai amato sono a terra, come i cadaveri di una guerra mai combattuta. Tutto ti sembra strano e non capisci se sia finita per davvero. La Valle, è un’altra, ma siamo tutti salvi. Nè noi, nè ne la valle, saremo più quelli di prima. Forse la natura voleva indicarci la strada." (...)

"Ma ora, cosa fare? E’ la domanda che continuamente ci assilla, da dove ripartire? Ogni fine porta però con se un nuovo inizio. Ad un certo punto arriva il momento in cui bisogna prendere atto del presente ed inventarci un nuovo futuro, cogliere l’attimo e trasformare tutto in una nuova opportunità, in un’occasione da non perdere(...)

Decine di volontari si sono coordinati per iniziare a ripulire questo luogo ferito da tanta devastazione, per dare una parvenza di rinascita, per fare in modo che il nuovo inizio divenga un qualcosa per ripartire con tutta l’energia che sospinge il divenire, il futuro che vorremmo avere." (...)

"Tolte le piante sradicate, sistemate le prime ceppaie, riparati i primi steccati, questo luogo magico prende di nuovo forma, ritorna a nascere a vita nuova, ed ecco l’opportunità che prende forma. Alla fine, alchimisti non sono solamente quelli che trasformano i metalli in oro, ma anche tutti coloro che con i loro sogni e le loro idee concorrono a cambiare qualcosa e renderlo migliore."

E oggi?

Grazie al supporto di privati ed Aziende, nella primavera 2021 Rete Clima promoverà appunto alla realizzazione di una serie di azioni forestali sull'area, rivolte alla riqualificazione dell'area ed alla piantagione di alberi, per ridare naturalità ad un'area che può ritornare ad essere splendida.